Impermeabilizzazioni PVC – TPO

Stratigrafia di riferimento (da valutare secondo le esigenze del singolo cantiere):

  • Stesura di uno strato di tessuto non tessuto agugliato meccanicamente del peso idoneo alla lavorazione;
  • Stesura di foglio in PVC di spessore idoneo individuato per le specifiche caratteristiche del cantiere opportunamente sigillato e raccordato nei punti critici e nei punti d’intersecazione dei tubi passanti ed altri accessori di lavorazione;
  • stesura di strato drenante di tessuto non tessuto agugliato meccanicamente del peso idoneo alla lavorazione;
  • stesura di strato separatore in nylon.

Sono sempre disponibili le schede tecniche per la consultazione su semplice richiesta, i materiali utilizzati sono sempre fabbricati da primarie aziende produttrici e di qualità.

Non si utilizzano scarti o seconde scelte.

Alcuni esempi di applicazione

Alcuni esempi di TPO

Membrana TPO

Membrana sintetica realizzata in poliolefina modificata TPO ottenuta per co-estrusione con inserimento di un velo di vetro come stabilizzatore dimensionale ed accoppiata a supporto in feltro non tessuto di poliestere. Lo strato superiore caratterizzato da alta resistenza ad agenti atmosferici e raggi U.V.

Finiture ed accessori con elementi prodotti ed approvati dal produttore.
Resistenza ad agenti atmosferici e raggi U.V.
Stabilità dimensionale
Imputrescibilità
Resistenza meccanica ed al punzonamento, flessibilità alle basse temperature

Aderenza su superfici orizzontali per:

  • incollaggio su pannelli di coibentazione
  • incollaggio su solaio in cls
  • incollaggio su impermeabilizzazione esistente
Altre opere